Andata QF PO Challenge UnipolSai: La Tonno Callipo cede in quattro set a Verona

Vibo Valentia, Lunedì 02 Aprile 2018 - 15:20 di Redazione

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – CALZEDONIA VERONA 1-3 (25-23, 18-25, 18-25, 19-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 5, Coscione 3, Marra (L), Lecat 7, Izzo, Massari 10, Domagala 1, Verhees 8, Patch 20, Felix 3, Presta 3. Non entrati: Corrado, Torchia (L2). Allenatore: Fronckowiak

CALZEDONIA VERONA: Paolucci, Magalini, Stern 21, Marretta 1, Birarelli 8, Frigo (L2), Grozdanov 13, Spirito 2, Manavinezhad 12, Jaeschke 14, Pesaresi (L). Non entrati: Mengozzi, Pajenk. Allenatore: Grbic

ARBITRI: Tanasi e Piperata

DURATA SET: 30’, 23’, 26’. 29’. Tot. 108. NOTE: Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 19, ace 5, ric. pos. 43%, ric. perf. 27%, att. 41%, muri 12. Calzedonia Verona: bs 13, ace 7, ric. pos. 52%, ric. perf. 24%, att. 54%, muri 11.

La Calzedonia Verona espugna il PalaValentia nell’andata dei quarti di finale Play Off Challenge UnipolSai. Nulla da fare per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia contro la compagine scaligera che ha fatto suo il match in quattro set. Verona torna così a sorridere dopo la duplice eliminazione dai Play Off Scudetto e dalla Coppa Cev (eliminata in semifinale) mettendo una seria ipoteca sulla conquista della semifinale dei Play Off Challenge UnipolSai. Bene la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia nel primo set, conquistato con il punteggio di 25-23, e fino alla metà del secondo set. Poi i giallorossi hanno spento la luce in ricezione dando il via libera alla squadra di coach Grbic che è stata trascinata dai turni in battuta al salto di Jaeschke e soprattutto dalla temibilissima battuta salto float di capitan Birarelli che ha letteralmente tagliato le gambe a Coscione e compagni. Al fischio d’inizio il tecnico serbo ha schierato Spirito in regia, Stern opposto, Birarelli e Grozdanov al centro, Jaeschke e Manavi in posto 4, Pesaresi libero. Coach Fronckowiak ha risposto con Coscione al palleggio, Patch opposto, Costa e Verhees al centro, Lecat e Massari in posto 4, Marra libero. Alla Tonno Callipo non è bastata la buona prestazione dell’opposto americano Patch (20 punti con il 53% in attacco) e la capacità di mettere spesso in difficoltà la ricezione veronese con i servizi dei vari Coscione e Lecat. E’ stata Verona, d’altra parte, a sfruttare la propria qualità dai nove metri e la capacità di catturare palloni su palloni nella correlazione muro-difesa. Bene il secondo libero classe 1997 Frigo in difesa, eccellente la prestazione del giovane centrale  bulgaro Grozdanov autore di 13 punti con l’83% in attacco e 4 muri. Ma l’Mvp è stato l’opposto sloveno Stern: il posto due scaligero è stato un diesel, è partito piano, ma nel corso del match è risultato immarcabile per il muro giallorosso. Per Stern 21 punti realizzati con il 59% in attacco. Ora il secondo round con la gara di ritorno che si giocherà sabato 7 aprile all’AGSM Forum alle ore 20:30   Spettatori: 388 Mvp: Toncek Stern   Marcelo Fronckowiak (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Verona è stata molto abile in battuta a metterci pressione con Jaeschke e Birarelli e faccio i complimenti a loro per la partita che hanno giocato. Peccato per noi perché i ragazzi hanno giocato un ottimo primo set, poi però non siamo più riusciti a rispondere ai loro assalti”   Emanuele Birarelli (Calzedonia Verona): “Oggi abbiamo lavorato molto bene tutti quanti in battuta, fondamentale che ci ha contraddistinto nel corso della stagione. Abbiamo regalato molto poco e ciò ha messo pressione alla Tonno Callipo. Nel primo set abbiamo subito troppo, poi ci siamo detti che dovevamo mettere la nostra impronta sulla partita”



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code