Tonno Callipo ko in tre set contro la Revivre Milano

Vibo Valentia, Sabato 03 Febbraio 2018 - 10:31 di Redazione

Vittoria pesantissima per la Revivre Milano che conquista tre punti d’oro nella trasferta del PalaValentia in casa della Tonno Callipo (primo successo nel palazzetto vibonese per la compagine del presidente Fusaro). La squadra di coach Giani, seppur priva di bomber Abdel-Aziz, sfoggia un buona prestazione corale di gioco e le individualità dei suoi due posti 4, Cebulj e Klinkenberg. Vince con il punteggio di 0-3 la Revivre contro una Tonno Callipo poco reattiva nel primo set e poco lucida e cinica nel secondo e terzo set dove, lottando punto a punto, ha sprecato numerose ciance, soprattutto in contrattacco. Milano sale, momentaneamente, al sesto posto in classifica trascinata da Klinkenberg (13 punti con il 50%) e da Cebulj (mvp del match con 17 punti e il 72% in attacco). Ai padroni di casa di coach Fronckowiak non basta la voglia di restare fino alla fine in partita e la buona prova di Lecat (12 punti con il 55% in attacco). Al fischio d’inizio, il tecnico brasiliano (orfano di Antonov) schiera Coscione al palleggio, Patch opposto, Costa e Verhees al centro, Lecat e Massari in posto 4, Marra libero. Giani risponde con Perez-Rivera in regia, Tondo opposto, Piano ed Averill al centro, Cebulj e Klinkenberg di banda, l’ex Fanuli libero.Milano avanti subito 5-11 con uno scatenato Cebulj. La Tonno Callipo prova a rimontare, ma i giallorossi tornano sotto 10-16 dopo l’errore in attacco da posto 4 di Patch costringendo la panchina giallorossa a spendere il secondo time-out discrezionale a disposizione. Ci provano ancora i padroni di casa, ma Milano cresce nella correlazione muro-difesa e nel finale allunga conquistando il parziale dopo l’attacco vincente di Averill. Nel secondo set maggiore equilibrio nelle prime fasi, poi è ancora lo schiacciatore sloveno a farsi sentire dai nove metri trovando l’ace del 5-7 (time-out Tonno Callipo). Lecat suona la carica e la Tonno Callipo impatta 9-9 dopo il muro vincente di Coscione su Klinkenberg. L’errore di Tondo porta i padroni di casa avanti 12-11 che trovano il break sul 18-16 sfruttando ancora un errore in attacco dell’opposto della Revivre. Milano recupera il break e nel finale si porta avanti 22-23 dopo l’ace di Cebulj. Dentro Izzo e Domagala per Coscione e Patch: il giovane polacco trova il mani e fuori che porta il set ai vantaggi, ma alla secondo palla set la squadra di Giani trova il muro vincente di uno scatenato Klinkenberg che rende vano il tentativo di Domagala per il 24-26 in favore della Revivre. Nel terzo set gli ospiti, con Galassi in campo al posto di Averill, Milano trova da subito 3-4 lunghezze di vantaggio fino al 14-18, poi è Verhees a trovare l’ace che porta la Tonno Callipo sotto 16-18. E’ Lecat a far esplodere il palazzetto trovando il diagonale vincente che vale il 23 pari. Ma è una gioia effimera: Massari manda sul nastro il servizio (23-24). Coscione e compagni non sono risolutivi in attacco ed è Cebulj, con freddezza, a mettere la parola fine al match. Mvp: Klemen Cebulj Spettatori: 471 IL TABELLINO Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia - Revivre Milano 0-3 (17-25, 24-26, 23-25) Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Coscione 0, Lecat 12, Costa 6, Patch 10, Massari 9, Verhees 4, Domagala 3, Torchia 0, Marra (L), Izzo 0, Presta 0. N.E. Corrado. All. Fronckowiak. Revivre Milano: Perez Rivera 1, Klinkenberg 13, Averill 4, Tondo 6, Cebulj 17, Piano 7, Piccinelli (L), Fanuli (L), Sbertoli 0, Schott 1, Galassi 2. N.E. Daldello, Preti. All. Giani. ARBITRI: Zanussi, Bartolini. NOTE - durata set: 30', 31', 31'; tot: 92'. IL POST-PARTITA Manuel Coscione (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Nel primo set loro ci hanno letteralmente dominato, poi due set tirati dove però in tanti momenti ci è mancato il contrattacco. Tanti errori, in battuta siamo stati un po’ leggeri. Dobbiamo pensare a noi stessi perché i problemi sono spesso dalla nostra parte del campo, cercare di esprimere la nostra migliore pallavolo che in allenamento riusciamo a fare, ma che in partita mostriamo solo a sprazzi”. Andrea Giani (allenatore Revivre Milano): “Era una partita importante, siamo arrivati a Vibo in emergenza, ma la cosa importante è riuscire ad imporre il nostro gioco. Lo abbiamo fatto anche stasera partendo dalla battuta e facendo bene anche in attacco. Vogliamo fare i play-off, sarà una lotta dura, ma la squadra è in fiducia”

Nella foto, un attacco dello schiacciatore belga Lecat



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code